Kurt Kaiser, connu sous le pseudonyme de Kurt Caesar, né à Montigny-lès-Metz le 30 mars 1906 et décédé le 12 juillet 1974 à Bracciano, est un illustrateur et auteur germano-italien de bande dessinée.↑ Notice d'autorité sur sbn.it

PropertyValue
dbpedia-owl:abstract
  • Kurt Kaiser, connu sous le pseudonyme de Kurt Caesar, né à Montigny-lès-Metz le 30 mars 1906 et décédé le 12 juillet 1974 à Bracciano, est un illustrateur et auteur germano-italien de bande dessinée.
  • Kurt Caesar (also known as Cesare Avai or Caesar Away, true name Kurt Kaiser; 30 March 1906 – 12 July 1974) was a German-Italian painter, journalist and comic book artist.He was born at Montigny-lès-Metz, France, to German father. He studied Engineering in Leipzig, but later he moved to the Academy of Fine Arts in Berlin; in the meantime he had a boxing career which led him to win a German title. In 1929 he became correspondent for a magazine in Zürich and collaborated for several German magazines; his journalist career led him to travel in Europe and Asia. After his marriage he moved to Italy, where he started to work at successful comics, such as Will Sparrow and Romano il Legionario, a popular nationalist character published on Il Vittorioso.During World War II Caesar was in Morocco, Libya and Spain, and, in 1941, again in Africa as interpreter for Erwin Rommel. Captured by the English, he returned to Italy after the end of the conflict. Here he continued to work at Il Vittorioso until, in 1952, he was called as cover artist for the science-fiction magazine I Romanzi di Urania, for which he realized some 170 works until 1958, when he was replaced by Carlo Jacono. Caesar then moved to other popular magazine-book series for the same publisher, Arnoldo Mondadori Editore, I Gialli and Segretissimo. Other series he worked to include the unsuccessful Italian science fiction magazines Oltre il Cielo and Cronache del Futuro, and the German Perry Rhodan.He died by infarction in 1974 in his house at Bracciano.
  • Curt Caesar, pseudonimo di Kurt Kaiser (si firmava di solito ć. ćaesar), noto in Italia anche con i soprannomi di Cesare Avai o Caesar Away (Montigny-lès-Metz, 30 marzo 1906 – Bracciano, 12 luglio 1974), è stato un fumettista e illustratore molto noto in Italia tra gli anni trenta e la fine degli anni cinquanta.Il padre avrebbe preferito una carriera di chirurgo, ma conseguita a Berlino la maturità classica (alla nascita la Lorena apparteneva alla Germania ed era quindi cittadino tedesco), frequentò diversi corsi al Politecnico di Lipsia, preferendo infine il disegno all'Accademia di Belle Arti di Berlino, dedicandosi inoltre a numerose discipline sportive, arrivando persino ad essere un pugile professionista e conquistando il titolo tedesco nella categoria.Nel 1925 lavorò come redattore tecnico presso la rivista Die Kultur, la cui proprietaria, Elfriede Ensle, diventò in seguito sua moglie. Nel 1929 divenne corrispondente di un periodico di Zurigo, collaborando inoltre a diverse riviste tedesche, e per svolgere l'attività di giornalista viaggiò in continuazione per l'Europa. Andò fino in Tibet, favorito dalla conoscenza di sette lingue. Dopo il matrimonio si stabilì in Italia, dove iniziò a realizzare fumetti di grande successo: la sua prima illustrazione fu pubblicata sul settimanale italiano La Risata e altre apparvero su I Tre Porcellini. Il primo personaggio che creò fu Will Sparrow, pirata del cielo, il primo "eroe negativo" o "cattivo" nella storia del fumetto italiano.Su Il Vittorioso, creò nel 1938 un altro personaggio che ebbe un enorme successo, Romano il Legionario: inizialmente eroe della guerra civile spagnola, poi combattente nella seconda guerra mondiale in tutte le armi, da sommergibilista ad aviatore.Durante la guerra, Caesar si trovò in Marocco, in Libia e in Spagna, e nel 1941 fu di nuovo in Africa accanto a Rommel, al quale fece da interprete. Verso la fine della guerra rientrò stabilmente in Italia. Nel 1944 abitò a Venegono Superiore in provincia di Varese, ove appoggiò la causa antifascista e si avvicinò al movimento partigiano tanto da essere protagonista della liberazione dei partigiani Angelo Chiesa e Alessio Leggi. La sua villa fu sede di frequenti visite dei dirigenti della Resistenza. La liberazione lo vide nella sua casa di Venegono Superiore, ma poco dopo fu arrestato dagli inglesi, malgrado le attestazioni a suo favore delle forze partigiane e dei partiti antifascisti. Nel 1948 l'apposita commissione ministeriale lo riconobbe "partigiano combattente".Gli anni 1945-1946 furono difficili per Curt Caesar. Non aveva più lo stipendio da ufficiale e il mercato editoriale era assente. Per alcuni mesi fu aiutato dalla Federazione del Pci di Varese. Finalmente la situazione si normalizzò e fu tra i promotori della costruzione della Casa del Popolo di Venegono Superiore di cui dispose il progetto. Agli inizi del 1950 si trasferì a Velletri.Nel secondo dopoguerra continuò a realizzare illustrazioni per "Il Vittorioso" finché nel 1952 fu chiamato alla Arnoldo Mondadori Editore e incaricato da Giorgio Monicelli di realizzare le copertine della collana di fantascienza "Urania", distinguendosi per il riconoscibilissimo senso cromatico e la precisione con la quale realizzava ogni mezzo meccanico, dall'automobile all'astronave; le sue tavole non erano all'avanguardia come quelle del successore Karel Thole, ma seguivano tematiche e gusti del pubblico medio di metà anni '50.Per la Mondadori fino al 1958 realizzò circa 170 copertine a colori, finché la morte della moglie, dopo lunga malattia, lo portò alla rovina economica. A Urania fu sostituito da Carlo Jacono, illustratore dei "Gialli" e di "Segretissimo", e col figlio decise di stabilirsi definitivamente a Bracciano.Continuò a lavorare ancora, disegnando le copertine di altri due periodici di fantascienza, "Oltre il Cielo" e "Cronache del Futuro". Nel 1968 fu chiamato da un editore di Monaco di Baviera a realizzare le copertine della versione s fumetti di "Perry Rhodan", molto amato in Germania.Caesar morì d'infarto a Bracciano, il 12 luglio 1974, a 66 anni. Nel 1998 l'amministrazione comunale di Venegono Superiore tenne un convegno in onore del concittadino Curt Caesar. Trent'anni dopo la sua morte, nel 2004, il figlio organizzò a Milano una mostra delle sue opere.
  • Kurt Caesar fue un pintor, periodista y dibujante de cómics italiano (también conocido como Caesar Away, Jack Away, Avai o Corrado Caesar), cuyo verdadero nombre es Kurt Kaiser, nació en Montigny-lès-Metz (Francia) el 30 de marzo de 1906 y murió en Bracciano (Italia) el 12 de julio de 1974.
dbpedia-owl:wikiPageExternalLink
dbpedia-owl:wikiPageID
  • 2996292 (xsd:integer)
dbpedia-owl:wikiPageLength
  • 4176 (xsd:integer)
dbpedia-owl:wikiPageOutDegree
  • 23 (xsd:integer)
dbpedia-owl:wikiPageRevisionID
  • 106759374 (xsd:integer)
dbpedia-owl:wikiPageWikiLink
prop-fr:wikiPageUsesTemplate
dcterms:subject
rdfs:comment
  • Kurt Kaiser, connu sous le pseudonyme de Kurt Caesar, né à Montigny-lès-Metz le 30 mars 1906 et décédé le 12 juillet 1974 à Bracciano, est un illustrateur et auteur germano-italien de bande dessinée.↑ Notice d'autorité sur sbn.it
  • Kurt Caesar fue un pintor, periodista y dibujante de cómics italiano (también conocido como Caesar Away, Jack Away, Avai o Corrado Caesar), cuyo verdadero nombre es Kurt Kaiser, nació en Montigny-lès-Metz (Francia) el 30 de marzo de 1906 y murió en Bracciano (Italia) el 12 de julio de 1974.
  • Curt Caesar, pseudonimo di Kurt Kaiser (si firmava di solito ć.
  • Kurt Caesar (also known as Cesare Avai or Caesar Away, true name Kurt Kaiser; 30 March 1906 – 12 July 1974) was a German-Italian painter, journalist and comic book artist.He was born at Montigny-lès-Metz, France, to German father. He studied Engineering in Leipzig, but later he moved to the Academy of Fine Arts in Berlin; in the meantime he had a boxing career which led him to win a German title.
rdfs:label
  • Kurt Caesar
  • Kurt Caesar
  • Kurt Caesar
  • Kurt Caesar
owl:sameAs
http://www.w3.org/ns/prov#wasDerivedFrom
foaf:isPrimaryTopicOf
is dbpedia-owl:wikiPageRedirects of
is dbpedia-owl:wikiPageWikiLink of
is foaf:primaryTopic of